News

22/02/2019

Infortuni sul lavoro, nel 2018 in Fvg ben 29 morti

Oltre 17.200 infortuni denunciati, il 4% in più rispetto al 2017, con il secondo incremento consecutivo, e ben 29 morti. Più, molto di più di un campanello d'allarme quello lanciato dai dati Inail relativi al 2018, diffusi e commentati dalla Cgil nel giorno in cui all'Abs di Cargnacco, alle porte di Udine, due lavoratori sono rimasti gravemente ustionati da un getto di vapore mentre riparavano un pannello.
La recrudescenza infortunistica riguarda tutti i comparti, compreso il settore pubblico (+1,8%) e con una punta vicina all'8% nell'agricoltura, e quasi tutte le province, con l'unica eccezione di Gorizia (dove però sono in aumento le morti sul lavoro). male soprattutto Pordenone, dove le denunce d'infortunio crescono del 6,4%, e Udine, che a fianco a una robusta crescita degli infortuni complessivi (+4,5%) vede anche una tragica impennata dei casi mortali, ben 17 nel corso del 2018, contro i 10 del 2017.Stabili gli infortuni in itinere, l'aumento degli infortuni è legato ai casi mortali verificatisi in occasione di lavoro: nel 2018 sono stati 24, contro i 21 del 2017. Da qui la necessità di un rinnovato sforzo comune che veda a fianco lavoratori e imprese sul fronte della prevenzione e del rispetto delle norme sulla sicurezza.

I DATI AGGIORNATI NELLA SEZIONE OSSERVATORIO

Rassegna Stampa

24/05/2019

Economia, Regione, Lavoro.
Una selezione delle principali notizie

Rassegna stampa Cgil Fvg

La rassegna di oggi [ 150 KB ]
vai all'archivio